20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 Succesiva
19/10/2011 Alle 09:40:12
della crisi
Siamo a raccogliere i pezzi di un treno lanciato ad alta velocità contro un muro, un sistema economico che si basava sulla fiducia, sull'idea che la banca al lato di casa prendeva il nostro stipendio e la nostra pensione appena versato e in 10 minuti lo investita in titoli di una banca del michigan e che questi titoli erano non solo sicuri ma anche molto remunerativi. Tutto funzionava a perfezione fino a che ci scambiamo pezzi di carta gli possiamo dare il valore che vogliamo, quando questi devo trasformarsi in beni diventa un problema e infatti così è stato. Caduta del prezzo degli immobili negli usa, i prestiti non potevano essere coperti con la vendita delle case e il castello di carte e azioni è caduto. La banca vicino casa si è trovata a non possedere più il tuo stipendio ma ad avere un debito con te, ha iniziato ad avere paura e ha smesso di investire in titoli non sicuri, buttandosi in quegli investimenti che danno più sicurezza, ora titoli di paesi economicamente stabili, vedi germania, tutto il sistema che funzionava con la fiducia si è volatilizzato, tutti hanno paura gli imprenditori non ricevo più credito e non riesco a portare avanti i loro progetti, le famiglie accedono con più difficoltà a mutui e a prestiti, il sistema quindi vive solo con la liquidità che viene immessa nel mercato, poca perchè i più preferiscono tenerla al sicuro in attesa di momenti migliori, l'economica si blocca. I governi non sanno cosa fare,nella loro testa vi è una sola soluzione dare soldi alle banche perchè possa tornare la fiducia, ma si sà in economia come in amore la fiducia si conquista con il tempo, mentre basta un secondo per perderla, e così i mercati anche aiutati con fondi pubblici stentano a ripartire. Gli investimenti si accentrano la dove c'è una fiducia completa, paesi periferici come il nostro vengono visti come poco sicuri, e quindi i soldi si spostano su lidi più sicuri come Germania, Regno Unito ecc. L'uscita da questa spirale di poca fiducia, non consumo, meno fiducia, è difficile da immaginare nel breve termine, mi domando invece perchè i governi non attuano obbligando chi ha liquidità a immetterla nel mercato(ad esempio obbligo di aver un pannello solare per chì ha una casa grande più di x mq o obbligare la grande distribuzione a fornire servizi per facilitare lo smaltimento di rifiuti ecc), obbligare a immettere nel mercato la liquidità chi la tiene nel portafogli è l'unico sistema per far girare l'economia e successivamente creare fiducia.
by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Politica
20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 Succesiva
Pagina senza titolo