28/10/2012 Alle 21:17:31
Windows 8

Il 26 ottobre dopo mesi di attesa Microsoft pubblica il suo windows 8, sicuramente una sfida per la società di Redmond. La novità che salta agli occhi di tutti quando vedono per la prima volta windows 8 è l'interfaccia a piastrelle, tiles, che nasce (almeno nelle idee di microsoft) come ponte tra il mondo touch e il mondo "pc".  Questa idea di microsoft viene da un esigenza della azienda creata da Bill Gates, di utilizzare il suo dominio nel mondo pc (più del 90% dei computer usano windows) anche nel mondo tablet, una scommessa non facile. Il mondo dell'informatica è cambiato dall'introduzione degli smartphone e dei tablet, sicuramente a rompere lo schema del pc come principale attore dell'accesso alla rete è stato l'ipad di apple, il quale arrivato nel momento giusto, tecnologicamente parlando è riuscito a fare quello che anni di tentativi dei tablet pc di microsoft non sono riusciti a fare, ma a spaventare microsoft più che la mela morsicata è il gigate di palo alto, google, il quale con le soluzioni android, riesce ad avere quote di mercato più grande che il pubblico esclusivo di apple, e poter quindi far tremare il dominio di microsoft. A questa sistuazione microsft risponde con windows 8, o forse meglio dire con 8, che più che un sistema operativo, è un ecosistema informatico. Un ecosistema formato da Windows 8 per x86, Windows 8 RT (processori ARM), Windows phone 8,  l'interfaccia moder UI ( il nuovo nome dell'interfaccia grafica a piastrelle, precedentemente conosciuta come Metro) per xbox e i servizi web di microsoft mail,skydrive office 365 ecc. Siamo nell'era del post software, quello che vale adesso non è il software in se, ma i contenuti e gli strumenti, questa è la grande vittoria culturale di google. Ma torniamo a windows 8, windows 8 si divide in due quello x86, i normali desktop e portatili ai quali siamo abituati e la versione RT, la versione per i processori ARM (processori usati dai tablet android e apple, e dagli smartphone), qui nasce il primo dubbio sulla strategia di microsoft. Un tablet o un portatile (o convertibile, un portatile che all'occorrenza può diventare tablet) con windows 8 RT non è compatibile con il software windows che avete fino ad ora usato sui pc tradizionali, mi spiego meglio, se voi avete sempre usato un applicativo su windows su windows 8 RT non potrà girare, su windows 8 RT funzioneranno solo gli applicativi scritti per la nuova interfaccia grafica, chiamati WINRT. Un computer,portatile (o convertibile) o tablet con windows 8, quindi con processore x86, invece permetterà di far funzionare tutto il software che usate su windows 7, e in più farà girare i software scritti per la nuova interfaccia, WINRT. Perché vi sono queste differenze? La ragione principale è dovuta al fatto che l'architettura ARM (windows 8 RT) è completamente diversa da quella x86 (windows 8),  e quindi non era possibile far girare il vecchio software su questa nuova architettura, i vantaggi che porta questi "nuovi" processori, è un minor consumo di energia, ciò vuol dire batteria che durano di più,  questo nel mondo mobile è una condizione indispensabile.  Ciò significa che se comprate un sistema Windows 8 RT ad oggi avete un parco software molto ristretto, probabilmente crescerà, ma questa è una scommessa di microsoft e nessuno sa se sarà vincente.  Se invece parliamo di comprare un pc windows 8, o di aggiornare un pc a windows 8,  dobbiamo vedere la cosa in molto più dettaglio, io credo citando un espressione molto "apple" che windows 8 sia il miglior windows di sempre. Perché penso questo? Iniziamo con dati indiscutibili i tempi di avvio di windows 8 sono molto,molto, più rapidi di windows 7 (una manciata di secondi, contro le interminabili attese dell'avvio di windows 7), una volta che il sistema è avviato il pc è più reattivo, il sistema sembra anche più stabile, però c'è un però, appena parte invece che avere a che fare con l'interfaccia classica di windows, alla quale più o meno ci siamo abituati da 20 anni a questa parte, abbiamo un interfaccia completamente nuova, il disagio iniziale è comprensibile, dobbiamo imparare con il mouse e tastiera a gestire la nuova interfaccia, la curva di apprendimento però sarà rapida, il vecchio desktop è "nascosto" sotto l'interfaccia metro, facilmente raggiungibile con un click sulla relativa app, a questo desktop è stato tolto il tasto start, sostituito con la nuova interfaccia, è cmq possibile inserire i programmi di uso comune nella barra delle applicazioni, così come si faceva già con windows7, in modo da non perdere l'uso tradizionale del pc. L'uso dell'interccia moder ui, invece che il classico desktop, sicuramente ottimale per l'uso touch, al primo utilizzo viene visto come non idoneo a mouse e tastiera ma dopo qualche giorno ci si abitua e risulta molto intuitivo anche a chi non è informatizzato, è chiaro che la moder ui è indicato per uno uso "social" del computer, mail/internet/chat ecc, certo non indicato per un amministratore di rete o uno sviluppatore di software. La domanda è, passare o no a windows 8?  In linea di massima io direi di si, primo perché anche non usando la nuova interfaccia vi sono dei vantaggi, pc più reattivo, secondo perché l'esperimento moder ui è sicuramente da valutare. Microsoft offre la possibilità di provare windows 8 per 90 giorni scaricandolo dal sito ufficiale microsoft, se avente un pc dover poter fare le prove consiglio vivamente la prova non fosse altro perché gratuita, chi invece vuol passare a windows 8 in maniera definitiva potrà eseguire dal sito microsoft l'aggiornamento e fino a gennaio 2013, costerà "solo" 29 euro.  Altro discorso l'acquisto di tablet windows 8, e tableto o convertibili windows 8 RT, dove invece andrei ancora cauto per vedere come si muove il mercato e quanto crescerà il nuovo market microsoft. 

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
23/02/2012 Alle 17:51:10
Windows Phone
Visto che la mia ragazza ha un telefono con WP7 Mango, con precisione LG Optimus 7 ho potuto verificare con mano i pro e i contro di questo SO:


Contro 

Personalizzazioni:

   Di personalizzazioni di windows phone non ne vuole sentire parlare, sopratutto se confrontato con android, le tiles (le piastrelle del SO), non si possono modificare se no di colore, o scaricando app a pagamento, lo sfondo si può scegliere tra chiaro e scuro, le suonerie si possono creare dagli mp3, o da app presenti nello store ma il tutto è abbastanza lavorioso, i vari avvisi di sistema sono quelli, tanti ma quelli, se ti piaccono bene altrimenti te li fai piacere....


Multitasking

  Windows phone, ha un multitasking che è una via di mezzo tra quello di IOS, iphone, (che congela le applicazioni) e quello di Android (dove le applicazioni girano realmente in background), wp7 mango congela le applicazione ma permette agli sviluppatori di avviare un thread (un attività), in background (processo che sottostà ad alcuni limiti imposti dal sistema operativo). Il sistema di android è forse il più "difficile" da gestire per l'utente, però è anche l'unico che permette di usare in maniera reale più processi su un cellulare.

Marketplace

  Applicazioni ci sono e tante, ma di qualità e gratis veramente poche, anche le applicazioni più diffuse come whatsapp non sono ancora state sviluppate dai vari programmatori al livello della concorezza, c'è da evidenziare però che negli ultimi mesi vi sono stati molti upgrade di queste app, è possibile che a breve vi sia un'allineamento con IOS e Android


Poca liberta di configurazione

  Il sistema è stato costruito sullo stile IOS, poche libertà per l'utente, il wifi si spegne quando il telefono va in standby, nel 99% dei casi questa è una buona pratica, ma se io non voglio perchè non posso mettere il telefono in standby con il wifi accesso mentre esegue il download di un file?.... Ios e windows phone in questo si assomigliano e molto, propongono una soluzione che può essere considerata ottimale nella maggior parte dei casi ma non lasciano la libertà all'utente, per Ios esiste un applicazione che risolve questo problema, anche se dopo aver fatto il Jailbreak (con relativi problemi d garanzia), per windows phone ad oggi (che io sappia), non vi è sistema, con android esce di fabbrica con la possibilità di impostarlo come vuoi.......  

Mappe

  Di defualt le mappe di windows phone sono quelle di bing, (è comunque possibile installare un'applicazione con le mappe di google), le mappe di bing negli usa sono sicuramente ben fatte, forse anche superiori a quelle di google, ma in europa c'è ancora molto da lavorare sopratutto su i punti di interesse.

Notifiche
   Le notifiche mi sembrano abbastanza rallentate.

Bug
 Vi è un bug abbastanza stupido, se io setto la videocamera a mio piacimento, una volta abbandonato l'applicazione le impostazioni si perdono e le devo reimpostare di nuovo.......

I Pro


Interfaccia 

  L'interfaccia metro può piacere o meno, però è veramente semplice da usare, è tutto a partota di due click, dopo un pò di utilizzo da l'impressione di essere banale, ma questo lo vedo come un punto di forza, hai sempre tutto il sistema sottocontrollo.


Velocità

  Lg optimus 7 ha processore ad un solo nucleo e a un 1ghz e il sistema corre velocissimo, nessuna latenza nel lancio di applicazioni o uso dei menu, superiore anche ad IOS, Android in questo è la pecora nera ma le "politiche" di multitasking incidono molto in questo.

EMail
  La gestione delle mail di windows phone è la migliore che si può trovare su un cellulare,  veloce ben fatta, ovviamente perfettamente integrabile a microsoft Exchange.

Integrazione Office
   Prodotto dalla stessa microsoft l’integrazione con office e office 365 è perfetta e imparagonabile (ovviamente) con gli altri OS.
 
Integrazione con SocialNetwork

  Se vi piace chattare con facebook, msn, postare in twitter questo sistema è perfetto, grazie all’integrazione tra le chat e i contatti del telefono il tutto sotto un'unica tile.

Cloud

  Per quanto riguarda il cloud microsoft ha fatto un bel lavoro, a condizione di sposare integralmente i suoi servizi web. Contatti su windows live, skydrive con storage sul web (25Gb!) , calendario di hotmail, foto su windows live foto ecc. Rispetto ad Iphone vi sono dei vantaggi come lo storage più grande e l'integrazione con un servizio online di posta e calendario, ma il difetto di non fare il backup su cloud di tutto il sistema. Il mondo android è un'altra cosa, difficilmente confrontabile, sicuramente meno immediato ma più flessibile.

Marketplace

  Marketplace che era presente nei contro è presente anche nei pro, se è vero che non vi sono moltissime applicazioni di qualità, quelle presenti sono ben realizzate, l'imposizione in stile apple per il market genera applicazioni che si integrano alla perfezione con il sistema, il tutto a discapito della libertà dello svilopputore.


Un nota veloce sull'hardware del telefono, il rapporto qualità prezzo,è il più alto in circolazione, non vi è un telefono sotto i 200 euro con queste caratteristiche, processore da 1 ghz, 512 mbyte di ram,16 gbyte di memoria, risoluzione 800x480, display 3.8 pollici,fotocamere da 5 Mpixel con flash led, Gps,  materiali di costruzione sono alluminio e plastica, il telefono da un idea di robustezza e anche il peso non è male.

Nel MWC 2012 di Barcellona sarà presentato Tango, l’aggiornamento di Windows phone che andrà ad aggiornare tutti i dispositivi presenti sul mercato (anche in questo windows phone,assomiglia più a IOS, l’aggiornamento dei dispositivi spetta a microsoft e non al costruttore, mentre su Android l’aggiornamento spetta al costruttore del cellulare che molte volte non ha interesse ad aggiornarti il dispositivo…).
 
Giudizio finale? Windows phone è un buon sistema, per chi vuole un cellulare per i social network o per il lavoro, non è adatto a smanettoni o a chi desidera la ultima app del mercato.  Il confronto con gli altri due SO è difficile da fare, in quanto l’hardware del telefono incide molto. I telefoni top di gamma sono Iphone per IOS, Galaxy Nexus per Andorid, Htc Titanum per windows, di questi tre la scelta va inevitabilmente per i primi due, il nexus per l’utente più smaliziato l’iphone per gli altri, ma si tratta di telefoni con valore superiore ad i 600 euro (htc titanium a dire il vero si può trovare sui 500 euro), prezzi non certo accessibili a tutti, nel segmento di mercato dei telefoni dai 200 euro, invece windows phone può trovare i suoi spazzi,  spazzi lasciati dall’assenza di IOS, e dalla presenze di terminali android con versione del sistema operativo non aggiornate.

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
21/12/2011 Alle 15:38:09
Rss to Epub
Non so voi ma io leggo un sacco di blog, alcuni sono fatti veramente bene, a me piacciono molto i blog di informatica, gadget ecc, ma sul web vi è veramente di tutto dalla cucina,all’agricoltura. Per essere informato sulle novità dei blog che mi interessano uso i feed rss ( http://it.wikipedia.org/wiki/Really_simple_syndication ),  e certo sarebbe comodo poter ricevere le novità dei miei blog favoriti su un ebook reader, che io sappia ad oggi nel mercato non esiste ebook reader che supporti questa funzione, ne software che mi permetta di scaricare notte tempo i miei feed sul ereader per poi poter uscire di casa con le news pronte per essere lette. Da questa “esigenza” ho realizzato un piccolo programma che permette di fare questa operazione. La utility la potete trovare a questo indirizzo : http://www.serpiolle.com/rsstoepub.zip , l'archivio è un piccolo zip "scompattato" creerà una cartella di nome "RssToEpub" dentro troverete un file di applicazione che si chiamerà RssToEpub con il doppio click dovrebbe paritre *
Una volta avviato è possibile inserire i feed che ci interessano, nei campi con l'etichetta RSS da 1 a 20 (da 1 a 10 nel primo tab e da 11 a 20,nel secondo)  nella parte inferiore della schermata è presente il campo per inserire l’ora e il minuto dell’ esportazione automatica dei feed, e il campo con il percorso del vostro ebook ereader (es : f:\ ), nel programma è poi presente un tasto “Esporta Ora” per effetture l’ esportazione di feed manualmente. L’ utility è molto semplice, non include immagini, video o link nel file di destinazione ma solo testo, funziona molto bene con i blog, ma anche con altri siti web che forniscano news in formato rss.


Feliz Navidad a todos.


* Il programma funziona in presenza del framework .net 2.0 o successivo, se sul vostro pc non dovesse essere presente questa versione del framework potete scaricarlo a questo indirizzo http://www.microsoft.com/downloads/it-it/details.aspx?FamilyID=0856eacb-4362-4b0d-8edd-aab15c5e04f5
by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
06/10/2011 Alle 13:50:06
Buon riposo Steve

Erano gli anni d'oro dell'informatica, era quel sogno fatto di silicio e codice binario, erano anni dove i computer erano il rock and roll. Nei garage degli stati uniti ragazzi non ancora ventenni sognavano con queste macchine capaci di obbedire ai loro ordini, era la conquista dell'west,era il nuovo allunaggio, era la nuova scoperta dell' America. E' in uno di questi garage che il visionario Steve Jobs, e il tecnico, l'hacker Steve Wozniak costruirono il primo Apple della storia, il sogno del personal computer, negli stessi anni altri giovani con gli stessi sogni fondarono società come microsoft. La storia di questi pionieri è come la storia dei Cristoforo Colombo, dei Marco Polo dei Neil Armstrong, dentro queste storie vi è un comun denominatore positivo, il sogno, l'esser capaci di pensare a quello che sembra irraggiungibile, alcuni ne hanno fatto un business altri un ideale, non riesco a non citare la scomparsa prematura Phillip Katz uomo che ha inventato e regalato al mondo il celebre pk zip o Timothy "Tim" John Berners-Lee che inventò e regalò l' HTML al mondo. Jobs è stato un grande imprenditore, geniale, e la storia lo ricorderà come uno dei più grandi imprenditori dell' IT, così lo ricorderò. Buon riposo Steve, appassionato imprenditore di questa cosa fantastica che sono i circuiti integrati programmabili.

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
21/01/2011 Alle 09:27:07
Archos 101
Senza nome 1

RECENSIONE ARCHOS 101



Tablet, è da un pò di anni che si parla di Tablet pc, esiste un windows xp tablet edition già dal 2002, ma vuoi la scelta di un sistema operativo non idoneo al touch screen, vuoi i tempi non maturi abbiamo dovuto aspettare l'IPad di Apple per far scattare la tablet mania. Oggi sempre più persone, in modo particolare chi si muove con mezzi pubblici, che siano essi treno,metro o aereo si porta con se il suo tablet.

 Il mercato inizia ad essere abbastanza maturo per fornire tablet per tutti i gusti e le tasche, vi sono i 7 pollici, più piccoli, ma per questo con il vantaggio di essere facilmente trasportabili in una borsetta, e i "classici" 10 pollici più grandi, ma più ingombranti.

Questo articolo vuol recensire il Tablet di Archos del quale sono entrato in possesso, il 101,  un tablet di 10 pollici, (10,1). Nella mia piccola recensione farò molti riferimenti con Ipad, in quanto è il Tablet più diffuso e quindi una buona unità di misura per fare paragoni.

L'Archos 101 è molto leggero, pesa 480 grammi, quasi un 50% dell'Ipad, caratteristica da non sottovalutare se pensiamo di usarlo tenendolo nelle nostre mani per molto tempo. Un altra caratteristica estetica degna di nota è la piccola staffa di appoggio integrata nel case, che permette di metterlo su un tavolo (tavolino di un treno, aereo) e poter vedere un film senza dover far strane acrobazie per tenerlo in equilibrio. L'Archos 101 si può comprare in due versione con 8 Gbyte o 16 Gbyte, in entrambi le versioni è cmq possibile espanderlo con una scheda Micro SD, è infatti presente un comodo slot microsd sul lato, sullo stesso lato della porta MicroSD, è presente una utile, direi indispensabile, porta Usb con la quale è possibile collegare USB Pen, o un card reader per poter leggere le nostre schede di memoria (caratteristi assente nel tablet Apple, che trovo un grosso handicap), accanto alla porta USB, vi è un uscita HDMI, per collegare il nostro tablet alla TV, e poter godere dei film in formato digitale direttamente sullo schermo di un televisore.

 Non mi soffermo sulle caratteristiche tecniche, sul sito archos trovate tutte le specifiche, mi limito a raccontare l'impresione d'uso, il tablet si comporta molto bene, non è quasi mai scattoso, lo schermo si vede molto bene, anche se non è al livello del lcd ips di Ipad, la versione in vendita adesso monta Android 2.2, che offre una buona esperienza nell'uso del pad, è possibile installando una piccola applicazione che si trova nella rete, attivare l'Android Market, (è simile App Store di Apple, in tutto anche come numero di applicazioni), operazione che consiglio perché l'Applibs, lo store di Archos attivo con il prodotto non solo non ci permette di usare tutte le applicazioni google, ma ha al suo interno solo 5000 applicazioni contro le oltre 200.000 dell' Android Market.

Un'altra nota interessante di questo tablet è il supporto, nativo, al tethering, cioè permette di usare il vostro cellulare, tramite bluetooth come modem 3G, e quindi se vi trovate in un luogo senza copertura wifi sarà sufficiente collegare il tablet al vostro cellulare e in un attimo potrete essere online, la configurazione e l'uso è veloce e immediato (quindi con la sola Sim e il solo contratto del cellulare potrete navigare anche con il vostro tablet). Il pad si comporta bene anche come E Book reader, il software Aldiko è veramente ben fatto, quello che è sempre ben ricordare è che tutti gli schermi retroilluminati (che sia quello di questo tablet, dell'Ipad o altro), non sono idonei per la lettura prolungata perché stancano gli occhi (ad oggi l'unica tecnologia per la lettura è l'EInk presente nei veri e propi ebook reader)

Nella navigazione internet il tablet si comporta egregiamente, veloce e con il supporto di Flash 10.1 (caratteristica assente nella tavoletta della mela), si può avere un esperienza completa di navigazione, è chiaro che da una macchina di queste dimensioni non vi potete aspettare di vedere un film su megavideo usando il flash player, le risorse hardware richieste sarebbero troppe, ma piccoli video o animazioni flash sono invece ben supportate. La durata della batteria è buona, non ho ancora fatto nessuna prova ma credo ci si possa attenere hai dati rilasciati da Archos, 10 ore di navigazione web. Archos inoltre ha fatto un ottimo lavoro permettendoci di poter vedere praticamente tutti i formati video, e quindi una volta in posseso di un film in formato digitale sarà facile poterlo vedere sul nostro tablet, senza nessun tipo di conversione (operazione che è indispensabile con il tablet della mela). Altra caratteristica interessante è la presenza di una webcam, interessante specialmente unita all'uso di skype, scaricabile dal Android Market. Il prezzo nella versione 10 pollici 8 Gb è 299 Euro, e 350 nella versione 16 Gb, mentre per il 7 pollici si va sui 250 euro (questi prezzi sono quelli che ho visto io ad oggi). Se avete dubbi o domande sono a vostra disposizione.

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
08/07/2009 Alle 20:23:48
OS WAR
 
 
Era il gennaio 2006 quando un rumor annunciava il possibile lancio di un Google PC in vendita tramite la catena americana Walmart. La notizia, alimentata dalle indiscrezioni su un famigerato Google OS, che poi abbiamo scoperto essere una semplice distribuzione Linux in uso dagli sviluppatori di Google con tutti i propri strumenti. non ebbe poi seguito. Oggi vi è una notizia più sicura, e la fonte è proprio l'azienda di Mountain View, pare che la grande G, stia producendo un sistema operativo (che ha come kernel Linux), che sarà introdotto sul mercato nel 2010, all'inizio secondo gli intenti di Google, sarà distrubuito sui NetBook, per poi inserirsi sui pc tradizonali, il software sarà web based, nessun applicativo da installare, ma solo servizi da utilizzare, il tutto in salsa open source. Le informazioni sono poche e lo scietticismo è lecito, la stessa google, ha impiegato 5 anni per eliminare la scritta beta ai suoi servizi di webmail, difficilmente fornirà un sistema operativo nuovo in 6 mesi, anche se fossero anni che ci lavorano, i tempi di testing difficilmente possono essere 6 mesi, ma quello che più interessa è che  Google, si sta spostando sul terreno finora feudo incontrastato di Microsoft e Apple, un'altro gigante si aggira tra i nostri pc, stavolta vuole conoscere le nostre mail, i nostri documenti, le nostre foto, i nostri file. Se dovessero riuscire nel loro intento i due di questa foto, farete bene a tenerli a mente, saranno il nuovo grande fratello globale.
 
by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
02/12/2008 Alle 00:44:15
PDSky

Francamente trovo grottesco la polemica italiota sull'IVA alle tv a pagamento, oltre che obsoleta. Un conflitto d' interesse mai risolto, e voluto risolvere, dove permette al capo del governo, di essere proprietario del più grande gruppo televisivo nazionale (oltre che banche, giornali, squadre di calcio ecc..ecc), e della sua spudoratezza a legiferare a suo favore. Trovo però altresì ridicola la difesa alla tv di Murdoch, magnate australiano politicamente vicino ai neocon di Bush e soci, come se questa tv fosse portatrice di un messaggio che ci appartiene, se ancora si può annoverare il pd come partito di sinistra. Francamente se devo scegliere di stare con una multinazionale che produce contenuti, sto con youtube, sto con chi mi propone il cambiamento, ma la pochezza dei politicanti italiani ha incancrenito lo sviluppo della banda larga in questo paese. Mentre negli altri paesi inizia a diffondersi l'idea di creare contenuti per il nuovo media,qui siamo ancora a tirare su le trincee sull'italianità. Non lo capiranno mai, almeno fino a quando lo sviluppo tecnologico e i fenomeni di democratizzazione che la rete ha in se,non faranno piazza pulita delle piccole questioni fatte di frequenze e antenne sui tetti.




P.s. Negli usa youtube sta sperimentando la visione dei filmati in HD. Per poter vedere i video a questa risoluzione, basta aggiungere dopo l'url del sito la seguente stringa &fmt=22 ovviamente il trucchetto funziona solo per quei video,pochissimi, "uploadati" in hd, eccovi un esempio

Versione video normale :  http://www.youtube.com/watch?v=zlfKdbWwruY

Versione video in HD : http://www.youtube.com/watch?v=zlfKdbWwruY&fmt=22

 

by Gabellini Sauro | Commenti (2)
Link | categoria:Tecnologia
18/11/2008 Alle 21:52:00
Sarabanda

Che la mia mente partorisca idee assurde è comprovato, ( c'è vita a serpiolle, una birra al fresco, lo stesso serpiolle.com...), stavolta forse ho calcato troppo la mano, e mi sono dato alla costruzione di una "soluzione" software e hardware, il prodotto generato, la cosa penosa generata sarebbe meglio dire, è ..... "Chi vuol esser sarabanda?"...

 Chi vuol esser sarabanda? E' un programma che permette di gestire un quiz con il computer, quiz formato da domande testuali o dall'ascolto di alcuni secondi di una canzone. Il programma realizzato. si appoggia su un database con lo storico delle domande, che sono suddivise in gruppi. Ovviamente il database è personalizzabile, al fine di permettere a chi usa il software di inserire le proprie domande o le proprie canzoni. Creato il gruppo con i quiz desiderati, basterà spostare questo gruppo (con l'apposita funzione a menù) nell'archivio "corrente" a questo punto si potrà accedere all'esecuzione vera e propria del gioco. Il programma per funzionare richiede l'uso di due monitor, un portatile più monitor esterno, tv  o videoproiettore, e come strumento di input usa delle tastiere, l'uso delle tastiere come strumento di input,invece che dei joypad è stata una scelta puramente economica, i joypad non li ho, le tastiere si!, (tastiere che come vedrete nella foto sono state appositamente rivestite), il programma prende in input i numeri da 0 e 9, che servono per prenotare la risposta, permettendo di giocare fino a 10 giocatori/squadre, quindi la fase esecuzione è composta da due finestre che dovranno essere collocate sui due monitor, una è la finestra di output, quella che visualizzeranno i concorrenti, l'altra è la finestra del gestore/presentatore, dove potrà selezionare la domanda da proporre ai concorrenti (seguendo a sua discrezione l'ordine dell'archivio o saltandone alcune), la finestra del gestore contiene tutta una serie di comandi, per il controllo della classifica, per la visualizzazione della classifica sulla finestra di output, per l'esecuzione di suoni personalizzati (esempio : applausi quando un concorrente risponde correttamente) e tutti i dati relativi alla domanda proposta. Questo software e le specifiche, le pubblicherò dopo il 13 dicembre giorno nel quale sarà testato alla festa dei soci dell'sms serpiolle.

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
13/11/2008 Alle 00:41:56
Notti da flash...

Notti insonni a combattare con macromedia flash e xml..... Spiego meglio il problema,se da queste parti capita un interessato all'argomento: Pagina aspx genera un file xml, che un applicazione flash legge e fà le sue belle cosette... in verità l'applicazione flash quando legge il file xml, lo legge non aggiornato. La prima volta gira bene, la seconda no... per risolvere questo problema non vi è soluzione, almeno così a me sembra, perchè in verità è la cache del browser che non fà rileggere il file xml richiesto da flash, quindi per aggirare il browser occorre un barbatrucco.. modificare il codice flash in questo modo ,,,

 xmlDoc.load("http://localhost/utenti.xml?q="+random(9999));

aggiungendo un numero random al file creato il browser sarà costretto a rileggere il file xml....

VIVA I BARBATRUCCHI!

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
22/10/2008 Alle 11:08:54
Consiglio per i naviganti

Alle volte capita di trovarsi a dover modificare un pdf e non avere strumenti sotto mano, ho trovato questa soluzione web che non mi sembra fatta male, ed è gratis!

http://www.pdfescape.com/

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
07/10/2008 Alle 22:18:05
WebGrafica

Può capitare di trovarsi su un pc dove non  è installato nessun software di fotoritocco o di disegno,e spesso paint non basta, ho trovato googolando per la rete un programma webbased (basato su flash), fatto veramente bene, che permette di modifcare le immagini senza installare nessun software sul proprio pc!

 http://www.sumo.fi/

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
11/08/2008 Alle 11:21:28
Agosto a Barre

Si è agosto, è vero, il lavoro dovrebbe passare in secondo (terzo, quarto, quinto...) piano, ma ci sono cose che ti possono salvare una settimana di lavoro in cinque minuti, questa volta è stato merito di un font True Type. Font che rappresenta ogni carattere dell'alfabeto e cifra da 0 e 9 con il relativo codice a barre, nella codifica CODE 39 (ricordarsi che ogni codice code 39 inizia e termina con il carattere *), grazie a questo font ho abbandonato la mia vecchia routine, forse buggata, di stampa codici a barre, 1466 righe di codice , per una più banale stampa del codice voluto usando il font IDAutomationHC39M, con solo 12 righe di vb.net, a voi il link servisse a qualche navigante :

http://www.bizfonts.com/free/

 

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
28/04/2008 Alle 22:49:39
Messenger nel blog

Messenger nel blog, ho aggiunto sotto la mia foto un "bottone" che indica lo stato del mio account di messeger, cioè indica quando sono connesso a messenger. Se sono online,omino verde, cliccando sul pulsante sarà possibile iniziare una conversazione anche se non si dispone di messenger, il che rende il mio blog uno strumento di comunicazione.

Per chi vuol attivare questa feature nel proprio blog deve surfare sul sito internet http://settings.messenger.live.com/applications/WebSettings.aspx seguire le procedure indicate dal portalone M$, prendere il codice javascript-html generato dal sito e inserirlo nel proprio blog.

 

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
23/04/2008 Alle 19:41:20
Ed anche le Volpi...

Tante volte il mio blog servisse a qualcosa o qualcuno, racconto come ho risolto il problema di firefox e Flash. Ricapitolando il post precedente quando si usa un popup javascript e nella stessa posizione della pagina abbiamo un filmato flash, internet explorer mette in prima piano il popup e invece fire fox mette in primo piano il filmato flash, il che secondo me è un grossa cavolata. Per ovviare a questo problema sono ricorso ad un trucchetto banale banale, praticamente ho fatto sparire il filmato flash quando si richiama il popup. Per fare questo ho inserito nel codice di apertura della finestro queste due righe :


var obj = document.getElementById("MioFlash");
obj.style.visibility = "hidden";

al momento della pressione del tasto chiudi del popup ho aggiunto queste altre due righe :

var obj = document.getElementById("MioFlash");
obj.style.visibility = "visible";

Ovviamente dove MioFlash è l'id object del vostro oggetto flash. Credo non vi siano altre soluzioni, e il risultato nel mio caso è carino, guardare per credere : http://www.birreriabeibei.com

P.s. La photogallery del beibei era uguale a quella di serpiolle.com, ovviamente ho sistemato tutte e due, quindi ora siamo firefox ready.

by Gabellini Sauro | Commenti (1)
Link | categoria:Tecnologia
25/02/2008 Alle 21:53:20
Oracolo

Sono cavoli miei lo sò, non devo certo dirlo ai quattro venti, ma cacchio Oracle, sarà anche un database stupendo, efficentissimo, con un linguaggio, il pl-sql, veramente potente, ma il software di installazione è a dir poco penoso, ho combatutto prima con l'Express Edition, che non ne voleva sapere di installarsi in modo corretto, poi ho fatto l'errore (??) di installare l'enterprise editon sullo stesso server dove c'era l'epress edition (installata male), e l'Oracolo che fà non si installa.... Fino a quando preso dalla disperazione non ho piallato ogni cosa e ho  reinstallato tutto, nell'operazione ho perso i capelli (così giustifico la stempiatura), i nervi, e almeno 10 anni di vita.... Il tutto per testare un archivio di un cliente in sede..........

Considerazioni? Prima di installare Oracle prendete una tisana rilassante...

 

by Gabellini Sauro | Commenti (2)
Link | categoria:Tecnologia
28/01/2008 Alle 22:48:40
Libertà

Inizio il post con una premessa questo sito, serpiolle.com è stato realizzato in asp.net, con un database access su un server windows, più proprietario non si può, è stata una scelta di continuità, nel senso che per lavoro uso questa piattaforma e quindi ho sviluppato questo sito con gli strumenti che conoscevo meglio, consapevole del risibile tempo a disposizione, ma andiamo al post…

 

Credo che da una parte vi sia il modo normale di fare business, così come avviane in tutte le aziende, i brevetti, la concorrenza, la promozione pubblicitaria, insomma i modelli tradizionali, dall’altra c’è la cultura che sta dietro al software libero, badate bene, si può applicare alle multinazionali del farmaco o al carrozziere sotto casa. Stracciare il concetto di brevetto, eliminare la concorrenza per la collaborazione, sostituire la pubblicità con l’informazione. Concetti vecchi forse, concetti presenti in un certo associazionismo, in certe forme del terzo settore, ma limitate a luoghi della società appartenenti a quella sfera marginale del sociale, invece il software libero, gnu/linux in modo particolare si trovano a duellare con quella parte della produzione  che dovrebbe essere la punta di diamante del capitalismo moderno, di quel fare business, e si trovano a duellare ad armi pari, con numeri, per la parte server dei sistemi operativi, che impressionano. Così volevo invitarvi a provare la distribuzione, che in questi ultimi mesi, forse anni, là fa da padrona nel mondo linux, Ubuntu, Ubuntu prende il nome da un'antica parola africana che significa umanità agli altri, oppure io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti. Per farvi provare Ubuntu senza mettere a repentaglio i vostri dati e le vostre abitudini si può usare la creazione di un pc virtuale (con virtualbox, anche questo software libero) e installare ubuntu dentro un pc virtuale, cercando nella rete ho trovato un ottima guida (anche per neofiti) per utenti  windows vista (ma è uguale anche se si usa xp) per provare ubuntu

 

La guida : http://www.ascrocco.it/virtualbox-3-installazione-di-ubuntu-su-vista-549/

 

Il sito italiano di ubuntu : http://www.ubuntu-it.org/

 

 

 

"Ubuntu prende il nome da un'antica parola africana che significa umanità agli altri, oppure io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti. La distribuzione Ubuntu migra lo spirito di Ubuntu nel mondo del software." (dal sito ubuntu-it.org)

 

 

P.s Gaber diceva in una sua canzone che la libertà è partecipazione......

by Gabellini Sauro | Commenti (1)
Link | categoria:Tecnologia
07/01/2008 Alle 21:18:42
La Fonera

    E' Arrivata La Fonera, appena visto il pacchetto non ho resistito ad aprirlo ma prima di aprire la scatola contente il gioiellino ho messo in funziona la mia Casio Qv-400 

    Dopo la foto, ho aperto la confezione e ho trovato all'interno, la fonera (router wifi), l'alimentatore, il cavo di rete, un cd,il manuale per l'installazione, e due adesivi del MOVIMIENTO , dopo di che mi sono messo all'opera e ho configurato subito la mia Fonera,è stato semplicissimo,e il mio portatile ha riconosciuto subito la fonera, a dire il vero ho dovuto eliminare le impostazioni manuali che avevo inserito,non ricordo per quale motivo, sul protocollo tcp/ip, ma nei casi 'normali' non dovrebbe richiedere nessun intervento, ed ora eccola la star della serata !

    Ora sono un Foneros a tutti gli effetti, se andate sulle mappe di fon, http://maps.fon.com/ , e cercate casa mia, vedrete un bel pallino arancione che indica che un certo sgabe che ha un hotspot di fon attivo!

    Chi malgrado i due post, e il mio invito ad andare su https://www.fon.com/, non ha capito cosa è fon prosegua nella lettura :

    Praticamente sono entrato a far parte della community di FON, un movimento originatosi in Spagna che si ripropone di trasformare tutte le abitazioni dei Foneros in degli hot-spot Wi-Fi.
    Per essere un Fonero occorre disporre di una connessione Internet a banda larga ed essere disposti a condividerla attraverso il piccolo router Wi-Fi La Fonera, acquistabile a "prezzo politico", nel caso dell'offerta natalizia alla quale ho aderito 10 Euro: solo in questo modo potrete aiutare la comunità ad espandersi e potrete condividere la vostra connessione per poi navigare gratis connettendovi via Wi-Fi agli access point condivisi dagli altri Foneros (diventando dei Linus,il mio caso), oppure guadagnare una somma in denaro come quota del traffico generato da chi si connette a pagamento attraverso il vostro router (diventando dei Bill). Gli Alien sono quelli che invece acquistano dei gettoni giornalieri per navigare via Wi-Fi attraverso gli access point costituiti dalle abitazioni dei Foneros. Chiaro no?...

 

O.t.  Ho fatto alcune correzioni su serpiolle.com,sulla gestione delle photogallery ho corretto i link dinamici alla storia del blog, e alle categorie e ho introdotto l'eliminazione del post.

Una vista dall'alto,di alcuni, Foneros Fiorentini!
by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:Tecnologia
11/12/2007 Alle 20:45:49
Foneros!

Da oggi sono un Foneros!O meglio ho ordinato la mia Fonera! Forse è bene spiegare brevemente cosa sono i Foneros, i Foneros non sono altro che gli utenti della comunità di Fon, e La Fonera è un router wifi, detto questo diciamo meglio cos'è Fon. Fon è una comunità di utenti che condivide la propria connessione wifi, praticamente acquistato la vostra Fonera e registrandovi sul sito di Fon, potrete accedere a tutte le reti fon al mondo, cioè ad altri utenti come voi hanno deciso di condividere la propria connessione ( in verità vi sono varie tipoligie di utenti ma il concetto è quello), visto che siamo a natale può essere anche un regalo carino ed economico, la mia fonera l'ho pagata solo 10€ compreso spedizione.

 

Per i più curiosi http://www.fon.com

by Gabellini Sauro | Commenti (3)
Link | categoria:Tecnologia
06/12/2007 Alle 09:52:38
Il Classico Hello World!

Far apparire la scritta Hello world sullo schermo, è il primo "programma" che ogni programmatore che si rispetti ha 'sviluppato', per chiarire due esempi del classico hello world!

Il più classico :

#include <stdio.h>
 
void main(void)
{
  printf("Hello World!\n");
}

Il più duro e puro :

  IDEAL
   MODEL SMALL
   STACK 100h
   DATASEG
       HW      DB      "hello, world", 13, 10, '$'
   CODESEG
   Begin:
       MOV AX, @data
       MOV DS, AX
       MOV DX, OFFSET HW
       MOV AH, 09H
       INT 21H
       MOV AX, 4C00H
       INT 21H
   END Begin

 

by Gabellini Sauro | Commenti (3)
Link | categoria:Tecnologia
04/12/2007 Alle 20:13:30
Bachi enormi

Che i software hanno al suo interno una marea di errori è risaputo, il programma perfetto deve nascere, se si esclude il classico "Hello world!", ma che excel, il foglio di calcolo più usato nel mondo, non sappia fare le moltiplicazioni è veramente comico, se avete excel 2007, provate a scrivere in una cella la formula = 850 * 77,1 scoprirete che il risultato è 100.000 invece di essere 65.535.... simpatico vereo....allego prova 'fotografica'.... Il software sono una cosa troppo complessa per farla scrivere ai programmatori..... :-)

 

La grande M ha pubblicato il rimedio ecco la pagina dove scaricare  l' HotFix : http://support.microsoft.com/kb/943075/en-us

 

by Gabellini Sauro | Commenti (1)
Link | categoria:Tecnologia
18/11/2007 Alle 23:22:00
Ebook

La fine del libro, la fine del libro in forma cartacea, così com’è avvenuta con la musica nella forma cassetta o disco, per passare alla forma digitale e “eterea” dell’mp3, è stata più volte professata, e promessa ma fino ad adesso rimandata. Gli Ebook, strumenti che dovevano permettere di leggere libri in formato digitale, avevano grossi difetti ingombranti,pesati e con batterie che duravano poco, ma il difetto più grosso era lo schermo, la tecnologia lcd, necessità di un illuminazione dal  retro dello schermo, rendendo la lettura stancante, così non hanno mai trovato una risposta nel mercato. Da un po’ di tempo però è stata realizzata una nuova tecnologia denominata eInk, inchiostro elettronico, la quale non necessita di retroilluminazione  rendendo così lo schermo dell’ebook, paragonabile a un foglio,unico limite è che per adesso che questa tecnoliga permette di vedere immagini solo in bianco e nero e senza animazioni (tempi di latenza troppo lunghi).  Dopo l’ingresso di sony con il Sony Reader, il gigante dei libri on line Amazon.com lancia il suo Ebook di nuova generazione Kindle, negli USA  sarà venduto a 399 dollari, poco più di 270 euro, sarà dotato di un collegamento wi-fi, per ricevere la posta elettronica, e scaricare gli ebook direttamente da Amazon.com (da un catalogo di 40.000 libri), e permetterà di ricevere il proprio quotidiano preferito tutte le mattine, la memoria del dispositivo potrà contenere circa 200 libri, espandibile con le varie memoria usb, sd, md ecc..

 

Potremmo essere all’alba di una nuova rivoluzione,dopo l’mp3 che ha svuotato la musica della sua fisicità, chi sa se accadrà lo stesso per i libri. Con la digitalizazione del libro crescerà anche il fenomeno della pirateria dei prodotti editoriali(libri/giornali/riviste), creando problemi anche più grandi di quelli che sono avvenuti nel settore musicale dove comunque tramite i concerti è sempre possibile avere un ritorno economico, starà alle case produttrici, e a chi vigilerà sul loro operato, trovare il compromesso tra libertà di ricevere informazioni e uso di formati proprietari per tutelare il diritto d’autore…

 

by Gabellini Sauro | Commenti (3)
Link | categoria:Tecnologia
Pagina senza titolo