23/03/2008 Alle 16:52:50
WikiSerpiolle

Wikipedia è forse uno degli esempi più clamorosi di come la <web generetion> intende l'informazione e la conoscienza in genere, wikipedia è un inciclopedia fatta da utenti, ognuno può aggiungere una nuova voce o arricchire le voci già presenti, sarà poi la comunità di wikipedia a gestire le informazioni e a validarle come corrette o meno, qlche tempo fà ho inserito serpiolle tra le voci di wikipedia (il mondo ora ci conosce!?) e qualcuno ha aggiunto informazioni riguardo a due famosi serpiollesi nella storia, dei quali sinceramente non conoscevo l'esistenza, trovo cmq carino da parte di chi ha informazioni serie e reali su serpiolle arricchire questa voce nel' infinita WikiPedia http://it.wikipedia.org/wiki/Serpiolle 

 

by Gabellini Sauro | Commenti (1)
Link | categoria:SerpiolleCom
23/03/2008 Alle 15:58:01
Modifche

Ho fatto tre modifiche a serpiolle.com, senza programmare non riesco a stare è più forte di me, allora :

  1. Ho inserito la funzione di recupero della password.
  2. Ho inserito la possibilità di creare un post invisibile, nella storia del blog, ma visibile se richiamato come singolo post, questo può essere utile per creare un 'articolo','una biografica', 'un cv', da rendere richiamabile tra i link di serpiolle.com o cmq nella parte statica del blog
  3. Ho inserito la notifica dei commenti, chi commenta un post potrà ricevere una mail, se baffato il check box di notifica, sui commenti fatti dagli altri lettori sullo stesso post.

Ho finalmente creato una mail info@serpiolle.com che servirà per la gestione di tutte le notifiche del blog!

by Gabellini Sauro | Commenti (0)
Link | categoria:SerpiolleCom
17/03/2008 Alle 20:49:51
Chiuso

Ho chiuso porte alle speranze, chiuso lucchetti od ogni sogno, tenuto in piedi castelli di carte per l'orgoglio, tenerezza, paura. Ho chiuso con lucchetti di sicura sicurezza, per fedeltà. rispetto, dedizione. Ho commesso mille errori, forse un milione, uno dopo l'altro, uno alimentato dall'altro, spirali di incertezze. Stanco e indeciso, ogni bivio è una salita, oltre che un percorso, una scelta, una opportunità. Eppure mi sento forte, di aver superato violenti tempeste, di essermi scrollato di dosso detriti di grattaceli che mi sono piovuti sulle spalle, eppure sono qui con qlche dubbio in più, e qualche nuova certezza, a giocare ancora, se non si fosse capito, al gioco della mia vita.

P.s. chi capisce, capisce chi un capisce...azzi sua!! :-) :-)

P.p.s. Ho qlche idea per serpiolle.com e in questo periodo pasquale le metterò in opera, promesso!

by Gabellini Sauro | Commenti (2)
Link | categoria:Cazzeggio
01/03/2008 Alle 19:01:03
S(lunga)fruttamento
Se c'è un immagine dell'occidente capitalista è il supermercato, espressione massima del liberismo, della vittoria della società dei consumi, ma se c'è un luogo dove il capitalismo muore è ancora il supermercato. Così è notizia di questi giorni, passata in sordina nei telegiornali, gestiti da giornalisti mediocri e asserviti a potentati economici, più interessati al nostro consumo che a i nostri diritti, di una lavoratrice di 44 anni che dopo essersi urinata addosso perché non le era stato data la possibilità di andare in bagno e nemmeno di potersi cambiare fino alla fine del turno, ha esposto denuncia a i sindacati, la donna con problemi renali viene mandata in malattia per 15 giorni, al ritorno a lavoro viene aggredita, nello spogliatio dell'esselunga di viale Papiniano, a Milano. Racconta che gli hanno messo la testa nel Water, che è stata minacciata. Qui su repubblica trovate un articolo con i dettagli dell'agressione.
L'unica risposta, immediata possibile, è il consumo critico, non comprare più la dove vengono fatte queste barbarie, oggi l'esselunga, domani un'altra catena di supermercati, ma dobbiamo dare una risposta a lungo termine a questo modello economico-sociale, riportare il lavoro alla centralità della società dove viviamo, pensare che i diritti sono più importanti che qualche punto di pil, pensare che il consumo non è la strada della felicità, ridisegnare la società attraverso scelte che siano altre rispetto al capitalismo e al mero mercato.
by Gabellini Sauro | Commenti (5)
Link | categoria:Politica
Pagina senza titolo